Tu sei qui: Home » Istituzionale » Presentazione

Presentazione

Il Monumento alla Duchessa

Ospedale Galliera: monumento alla Duchessa di Galliera


Fini istituzionali

L'Ente ospedaliero "Ospedali Galliera" (istituito come Opera Pia De Ferrari Brignole Sale) deve le sue origini alla munificenza della Marchesa Maria Brignole Sale, Duchessa di Galliera, che lo ha edificato tra il 1877 ed il 1888. Nel corso dei decenni (nel 2008 sono stati celebrati i 120 anni) l'Ente ha conservato una posizione peculiare tra le strutture sanitarie pubbliche, mantenendo la propria personalità giuridica in presenza delle riforme di cui alle leggi n. 132/68, n. 833/78, e, più recentemente, al D. L.vo 502/92 e successive modificazioni ed integrazioni.

L'Ente garantisce a tutti i soggetti assistiti dal Servizio Sanitario nazionale l'accesso ai ricoveri ospedalieri necessari per trattare condizioni patologiche indifferibili che necessitino di interventi diagnostico-terapeutici di emergenza o di urgenza, patologie acute non gestibili in ambito ambulatoriale e/o domiciliare.

Le prestazioni erogate dall'ospedale comprendono:

  • interventi di soccorso nei confronti di malati o infortunati in situazioni di urgenza od emergenza medica e/o chirurgica;
  • visite mediche, assistenza infermieristica ed ogni atto e procedura diagnostica, terapeutica e riabilitativa necessari per risolvere i problemi di salute del paziente degente e compatibili con il livello di dotazione tecnologica delle singole strutture.

L'assistenza ospedaliera è erogata secondo le seguenti modalità di accesso:

  • in forma di ricovero di urgenza ed emergenza,
  • in forma di ricovero ordinario programmato anche a ciclo diurno (day hospital - day surgery),
  • in forma di spedalizzazione domiciliare, per i pazienti geriatrici,
  • in trattamento sanitario obbligatorio, attuato nei casi e con le modalità espressamente previste dalla legge.

Principi Fondamentali

L'Ente Ospedaliero attua i "principi sull'erogazione dei servizi pubblici" contenuti nella Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27.1.1994.

Eguaglianza

L'erogazione del servizio pubblico deve essere ispirata al principio di eguaglianza dei diritti degli utenti. Le regole riguardanti i rapporti tra utenti e servizi pubblici e l'accesso ai servizi pubblici devono essere uguali per tutti. Nessuna distinzione nell'erogazione del servizio può essere compiuta per motivi riguardanti sesso, razza, lingua, religione ed opinioni politiche. Va garantita la parità di trattamento a parità di condizione e del servizio prestato, sia fra le diverse aree geografiche di utenza, anche quando le stesse non siano agevolmente raggiungibili, sia fra le diverse categorie o fasce di utenti.

Imparzialità

I soggetti erogatori hanno l'obbligo di ispirare i propri comportamenti, nei confronti degli utenti, a criteri di obiettività, giustizia ed imparzialità. In funzione di tale obbligo si interpretano le singole clausole delle condizioni generali e specifiche di erogazione del servizio e le norme regolatrici del settore.

Continuità

L'erogazione dei servizi pubblici, nell'ambito delle modalità stabilite dalla normativa regolatrice di settore, deve essere continua, regolare e senza interruzioni. I casi di funzionamento irregolare o di interruzione del servizio devono essere espressamente regolati dalla normativa di settore. In tali casi, i soggetti erogatori devono adottare misure volte ad arrecare agli utenti il minor disagio possibile.

Diritto di scelta

Ove sia consentito dalla legislazione vigente, l'utente ha diritto di scegliere tra i soggetti che erogano il servizio.

Partecipazione

La partecipazione del cittadino alla prestazione del servizio pubblico deve essere sempre garantita, sia per tutelare il diritto alla corretta erogazione del servizio, sia per favorire la collaborazione nei confronti dei soggetti erogatori.

L'utente ha diritto di accesso alle informazioni in possesso del soggetto erogatore che lo riguardano. Il diritto di accesso è esercitato secondo le modalità disciplinate dalla legge 7 agosto 1990, n. 241.

L'utente può produrre memorie e documenti, prospettare osservazioni e formulare suggerimenti per il miglioramento del servizio. I soggetti erogatori danno immediato riscontro all'utente circa le segnalazioni e le proposte da esso formulate.

I soggetti erogatori acquisiscono periodicamente la valutazione dell'utente circa la qualità del servizio reso, secondo le modalità indicate nel titolo successivo.

Efficienza ed efficacia

Il servizio pubblico deve essere erogato in modo da garantire l'efficienza e l'efficacia. I soggetti erogatori adottano le misure idonee al raggiungimento di tali obiettivi.

Accreditamento istituzionale

La Giunta Regionale, nella seduta del 7 agosto 2015, ha deliberato il rinnovo per l'Accreditamento dell'Ente Ospedaliero Ospedali Galliera e per la Struttura Residenza Sanitaria Assistenziale - RSA Galliera.

Azioni sul documento
Notizie
Di seguito sono indicate le chiusure di attività o le variazioni di orario autorizzate per il periodo estivo 2016.

Chiusure e variazioni di orario

Di seguito sono indicate le chiusure di attività o le variazioni di orario autorizzate per il periodo estivo 2016.
Dichiarazione dell'Assessore Sonia Viale sul Nuovo Galliera.

12 luglio 2016

Dichiarazione dell'Assessore Sonia Viale sul Nuovo Galliera.
I medici del Galliera ospiti del programma "Il mio medico".

Specialisti ospiti a TV2000

I medici del Galliera ospiti del programma "Il mio medico".
Nei mesi di luglio e agosto la portineria di corso Mentana rimarrà chiusa al sabato ed alla domenica e nei giorni festivi. La porta ed il cancello di ingresso saranno regolarmente aperti.

Accoglienza corso Mentana

Nei mesi di luglio e agosto la portineria di corso Mentana rimarrà chiusa al sabato ed alla domenica e nei giorni festivi. La porta ed il cancello di ingresso saranno regolarmente aperti.
E' stato pubblicato sul sito il Protocollo d'intesa con la Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata - Regione Liguria.

Protocollo d'intesa

E' stato pubblicato sul sito il Protocollo d'intesa con la Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona handicappata - Regione Liguria.
Da venerdì 29 luglio la degenza della S.C. Anestesia e Rianimazione è temporaneamente trasferita dal piano ammezzato [A] al secondo piano del padiglione A [2A].

Trasferimento rianimazione

Da venerdì 29 luglio la degenza della S.C. Anestesia e Rianimazione è temporaneamente trasferita dal piano ammezzato [A] al secondo piano del padiglione A [2A].
Corso di aggiornamento ECM "La professione sanitaria tra organizzazione, diritti e processo" - Salone dei Congressi dell'Ente.

Genova, 8 ottobre 2016

Corso di aggiornamento ECM "La professione sanitaria tra organizzazione, diritti e processo" - Salone dei Congressi dell'Ente.
L'Ospedale informa...