Tu sei qui: Home » Organizzazione » Direzione Generale » Ufficio stampa » Newsletter - riservata al personale » Riconoscimenti » La Geriatria dell'Ente premiata al 33° Congresso Nazionale SIGOT

La Geriatria dell'Ente premiata al 33° Congresso Nazionale SIGOT

Due contributi della Geriatria del Galliera sono stati premiati come migliori comunicazioni scientifiche.

Al 33° Congresso Nazionale SIGOT (Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio) tenutosi a Bologna dal 5 al 7 giugno 2019, ben due contributi della Geriatria del Galliera sono stati premiati (su 7 premiati totali) come migliori comunicazioni scientifiche:

  • dott.ssa Lisa Cammalleri et al. "Urological-Geriatric integrated diagnostic-therapeutic pathway (PDTA) for elderly patients with urologic diseases."

 

Il progetto premiato riguarda il PDTA (percorso diagnostico terapeutico e assistenziale), un percorso integrato di cura che coinvolge geriatri e urologi in merito alle patologie urologiche che necessitano di intervento di chirurgia maggiore nel paziente ultra 65enne.
L'obiettivo del PDTA è quello di individuare i pazienti a rischio geriatrico moderato severo al fine di avviare un percorso clinico appropriato mediante:


1) definizione di una prognosi clinica e funzionale del paziente in fase pre- e post-operatoria tramite l'impiego del Multidimensional Prognostic Index (MPI), strumento multidimensionale validato quale predittore di eventi negativi nell'anziano;

2) correzione pre e post intervento delle condizioni di rischio;

3) avvio precoce di un percorso socio assistenziale per l'anziano sottoposto ad intervento chirurgico urologico.

L'attivazione di tale percorso integrato uro-geriatrico prevede un incremento della personalizzazione dell'inquadramento clinico-diagnostico e prognostico con conseguente attivazione di piano di cura indirizzato alle necessità cliniche e funzionali multidimensionali del soggetto anziano.



  • dott.ssa Sabrina Zora et al. "Implementation of the SELFY_MPI in Five European Countries: a multicenter International Feasibility Study."

 

All’interno del progetto di rilevanza europea “EFFICHRONIC”, l’E.O Ospedali Galliera ha sviluppato un indice prognostico multidimensionale autosomministrabile (SELFY-MPI) utilizzato per lo screening delle persone che stanno partecipando al programma di autogestione delle malattie croniche (CDSMP). Il recente lavoro di implementazione del SELFY-MPI nei cinque paesi partner del progetto EFFICHRONIC (Spagna, Francia, Olanda, Gran Bretagna ed Italia) ha dimostrato come il SELFY-MPI sia un eccellente strumento self-report per lo screening di soggetti a rischio di fragilità fisica, cognitiva e vulnerabilità socio-economica in diverse fasce di età e differenti culture.

Azioni sul documento