Tu sei qui: Home » Organizzazione » Direzione Generale » Ufficio stampa » Newsletter - riservata al personale » Stiamo lavorando per... » Riorganizzazione Primo Livello Alta Intensità di cura

Riorganizzazione Primo Livello Alta Intensità di cura

Nell'ottica di una gestione per Intensità di cura, procedono le fasi attuative della riorganizzazione del Primo Livello Alta Intensità di cura. A regime, il Primo Livello accoglierà presso il piano ammezzato del pad. A, in spazi ristrutturati ed attrezzati, pazienti particolarmente critici o con grave instabilità dei parametri vitali.

Nel livello, superando concettualmente la distinzione per specialità, diverse professionalità contribuiranno alla gestione dei malati mantenendo un riferimento in termini di tutoraggio: gli specialisti Rianimatori, Cardiologi, Internisti e Neurologi referenti dei malati avranno la possibilità di collaborare reciprocamente per la gestione di pazienti acuti ad alta complessità. Il progetto prevede sia interventi strutturali di ammodernamento degli spazi degenziali e di lavoro, sia una revisione organizzativa delle degenze.

In particolare, l'Unità Coronarica ha trovato una nuova collocazione presso locali adiacenti alla Terapia Intensiva (livello 1A) mentre la degenza di Cardiologia è stata transitoriamente trasferita presso il padiglione 1B2. Gli spazi dell' attuale Cardiologia saranno quindi sede di cantiere a partire dal 3 Maggio 2018 per circa 3 mesi, durante i quali verranno completamente rinnovati i testa-letto compresi di gas medicali e sistemi di monitoraggio multiparametrico centralizzato, i sanitari per i degenti, gli spazi-lavoro degli operatori sanitari, le sale d'attesa e gli spazi ambulatoriali.

A fine lavori la degenza di Cardiologia rientrerà negli spazi rinnovati unita con i letti di Area Critica di Medicina attualmente allo 0B2: in questa parte dell'ammezzato funzionalmente definita livello 1B troveranno quindi posto sino a 25 pazienti totali caratterizzati per acuzie e criticità, che una volta stabilizzati verranno trasferiti negli altri livelli di cura dell'Ente.

Azioni sul documento