Tu sei qui: Home » Organizzazione » Direzione Generale » Ufficio stampa » Newsletter - riservata al personale » Stiamo lavorando per... » Progetto di ricerca S.C. Oncologia medica

Progetto di ricerca S.C. Oncologia medica

GOmob (Galliera Oncology Mobile)

Responsabile del progetto: Dott.ssa Silvia Giuliano

Struttura proponente: S.C. Oncologia Medica

Verrà sviluppata un’applicazione, Galliera Oncology mobile (GOmob), per smartphone e tablet in ambiente Android, al fine di monitorare da remoto le tossicità, sviluppate da pazienti oncologici in seguito a trattamenti chemioterapici.

L'applicazione sarà strutturata in una serie di schermate proposte al paziente secondo un ordine specifico che prevedono la registrazione dei pazienti, la data dell’ultima terapia e di quella successiva per il calcolo del nadir, le più importanti tossicità (febbre, vomito, diarrea, stomatite e dolore).

La rilevazione dei gradi di tali tossicità si basa su una scala condivisa a livello internazionale, la Common Terminology Criteria for Adverse Events (CTCAE v4.03). E’ prevista la possibilità di includere anche ulteriori tossicità poiché GOmob sarà scalabile a seconda della realtà ospedaliera specifica. Un algoritmo stabilisce un output finale che aiuta nel processo decisionale di gestione delle tossicità. Il percorso si chiude con l’invio di un report dettagliato al reparto di riferimento. Sarà prevista anche la possibilità di far partire una chiamata telefonica diretta in caso di emergenza.

Nei due anni finanziati da Compagnia San Paolo, ci si prefigge di riuscire a sviluppare l’applicazione, attivare una prima fase pilota per la messa a punto del sistema su una campione ristretto in modo da verificarne l’applicabilità e definire ulteriori modifiche utili al contesto, definire il protocollo per lo studio clinico randomizzato di validazione.

I pazienti oncologici in trattamento attivo potranno beneficiare di GOmob a condizione di possedere uno smartphone. Si stima di poter installare una demo Android di GOmob a circa 300 pazienti. Lo strumento sarà sviluppato anche su piattaforme web e su altri sistemi operativi per estenderne l’uso anche a coloro che non sono in possesso di telefoni di ultima generazione.

Obiettivo del progetto

Lo sviluppo dell'applicazione GOmob permetterà di:

  • ridurre i tempi medi di ricovero, infatti l’utilizzo di GOmob permetterà di individuare la tossicità acuta al suo insorgere e di intervenire quindi tempestivamente riducendone la durata;
  • ridurre le tossicità in termini di severità e durata;
  • migliorare la qualità della vita dei pazienti oncologici.

Inoltre si potrà avere un risparmio per il Sistema Sanitario Nazionale (SSN)/Sistema Sanitario Regionale (SSR), infatti la possibilità di intercettare in anticipo le tossicità dovute alle terapie oncologiche si tradurrà in una più tempestiva presa in carico del paziente con riduzione dei tempi medi di ricovero (ricoveri) e conseguente risparmio.
Sulla base dei dati relativi al 2015, rilevati dal nostro Ente, il costo unitario di una giornata di degenza è pari a 605 euro (durata media di degenza complessiva 8,38 giorni, spesa di 5072 euro). Ipotizzando una diminuzione della durata media del 10-20% del ricovero per effetto di una più tempestiva ricezione delle tossicità, si può ottenere un risparmio medio al ricovero di 507-1014 euro. Considerando un tasso medio di 18 ricoveri per 100 pazienti su una popolazione di 1000 pazienti afferenti al DH ogni anno, si ottiene un risparmio da €91.260 a €182.520.

Azioni sul documento