Tu sei qui: Home » Organizzazione » Direzione Generale » Unità di ricerca, di progettazione e di attività » Percorso chirurgico e interventistico

Percorso chirurgico e interventistico

Dirigente Responsabile Dott. Francesco Canale

Con provvedimento 744 del 20.11.2020 è stato istituito in staff alla Direzione Generale, l’Unità di ricerca, di progettazione e di attività, denominata “Percorso chirurgico e interventistico"

Struttura organizzativa

Nell’ambito dell’Unità di ricerca, di progettazione e di attività, denominata “Percorso chirurgico e interventistico”, opereranno:

  • Project Leader (PL) del progetto: persona responsabile del percorso chirurgico e del gruppo di lavoro, che si avvarrà della figura del Project Manager (PM), cui sarà delegata la gestione operativa del progetto, al fine di garantire il successo dello stesso anche attraverso il coinvolgimento efficiente di altri ruoli chiave che dovranno mettere a disposizione le proprie competenze ed esperienze. Tal figura, individuata nel Direttore Sanitario dell’Ente, ovvero nel soggetto che, eventualmente, per motivi organizzativi, si trovi ad espletare le relative funzioni sostitutive pro-tempore;
  • Gruppo di Progetto: Organismo temporaneo che collaborerà con il PL e che sarà dallo stesso convocato per la definizione delle strategie, la pianificazione e la gestione delle conseguenti attività.
    Il Gruppo sarà composto dalle seguenti figure:

 

    Funzioni del Gruppo di Progetto

    Formulare la strategia chirurgica aziendale, in accordo con la Direzione aziendale, garantendo che:

      • vengano recepite le indicazioni nazionali e regionali, trasferendole con gli appropriati adeguamenti all’organizzazione,
      • vengano definiti i tempi di attuazione
      • siano monitorate le risorse e gli investimenti necessari.

    L’Unità separa i flussi chirurgici e interventistici, sviluppa pianificazione e programmazione delle attività applicando le priorità di smaltimento della lista di attesa, monitora il rispetto delle regole definite per la gestione del percorso chirurgico e organizza il reporting (data set, indicatori e monitoraggio).

      Ulteriore ambito di lavoro è l’individuazione di modelli che permettano di erogare prestazioni richieste dalla mission aziendale efficientando le risorse utilizzate. L'Unità ha la visione dell’intero percorso chirurgico del paziente programmato e declina progetti pluriennali di reingegnerizzazione dell’organizzazione del flusso e dei processi di lavoro di sala operatoria. Il Project Manager dell’Unità dovrà quindi avere competenze ingegneristiche. L’Unità si propone di sviluppare idee e progetti innovativi e di ricerca nell’ambito dell’organizzazione dell’attività chirurgica e interventistica.


        Aree di responsabilità e specifici ambiti di operatività

        L’Unità coordina le attività in funzione dell’ottimizzazione del percorso dei pazienti chirurgici ed interventistici confrontandosi con la domanda espressa dal territorio. In particolare si occupa di:

        1. ulteriore ricerca di strumenti utili al miglioramento delle performance;

        2. attualizzazione degli spazi operatori e delle tecnologie connesse con l’ampliamento del Blocco Operatorio Centrale (B.O.C.);

        3. ottimizzazione della sostenibilità economica e gestionale generale del percorso ma in particolare nell’area operatoria/interventistica tenuto conto delle diverse strutture che insistono negli stessi spazi o in spazi condivisi;

        4. realizzazione concreta dei principi della clinical governarnce;

        5. sperimentazione ed attuazione di modelli flessibili, adattabili al variare delle esigenze interne e di contesto;

        6. valutazione, sperimentazione e attuazione di elementi premianti che incentivino il miglior utilizzo clinico/gestionale ed organizzativo delle attività operatorie nell’insieme del percorso.

        7. revisione della modalità e strumenti della presa in carico del paziente (liste d’attesa, prericovero chirurgico, formulazione e gestione dei contenitori);

        8. scelta degli indicatori di performance e di efficientamento delle risorse disponibili, da utilizzarsi prospetticamente anche nel budget annuale, che tenga conto della disponibilità del posto letto, del personale e degli slot assegnabili.

        Il gruppo si avvarrà periodicamente del supporto di figure professionali che saranno ritenute, di volta in volta, utili per il perseguimento degli obiettivi sopracitati. Il gruppo ha come ulteriore obiettivo la revisione e l’aggiornamento del “Disciplinare del percorso chirurgico” dell’Ente.

         

        Le attività e le funzioni in tale ambito sono svolte in stretta correlazione e sinergia con la Direzione Sanitaria, il Dipartimento area delle terapie intensive, il Dipartimento area di chirurgia addominale, Dipartimento area delle chirurgie specialistiche, la S.C. Controllo di gestione, la S.C. Professioni Sanitarie, la S.S.D. Area Polispecialistica Invasiva e Interventistica e l’Ufficio Innovazione, Sviluppo e Applicazione Lean.

        Azioni sul documento