Pacemaker

Che cosa è il pacemaker (PM) e come funziona

Il pacemaker - termine inglese che significa "segna ritmo" - è un piccolo dispositivo elettronico in grado di tenere costantemente sotto controllo il ritmo cardiaco e, in base alla programmazione effettuata dal medico, generare impulsi elettrici per stimolare il cuore quando il ritmo rallenta. Con un rallentamento del ritmo cardiaco sotto le 60 pulsazioni/min - bradicardia - si possono avvertire disturbi, in particolare quando si svolge attività fisica.

Come è fatto e dove viene posizionato

Il PM è costituito da un circuito elettronico e da una batteria di lunga durata contenuti all'interno di una piccola scatola di metallo che viene inserita sotto la pelle, generalmente al di sotto della clavicola sul lato destro o sinistro del torace. Uno o più fili elettrici (elettrocateteri), passando attraverso un vena del torace collegano il PM al cuore.
Esistono due tipi di PM, monocamerale (composto da un solo elettrocatetere posizionato nell'atrio o nel  ventricolo destro) e bicamerale (composto da 2 elettrocateteri posizionati uno nell'atrio destro e uno in ventricolo destro).

pm2 pm3

Impiantare il PM richiede un piccolo intervento chirurgico eseguito in anestesia locale. Si effettua un'incisione cutanea di pochi centimetri vicino alla clavicola e, con l'impiego dei raggi X, uno o più elettrocateteri vengono guidati all'interno del cuore.
Una volta identificata la loro corretta collocazione gli elettrodi vengono fissati e collegati al PM. Infine viene creata una piccola tasca sottocutanea in cui viene inserito il PM e si richiude la ferita con pochi punti di sutura.

Cosa succede prima dell'intervento

L'intervento di posizionamento del PM è eseguito in regime di ricovero. Se tutti gli accertamenti a cui si è stati sottoposti hanno confermato l'indicazione all'impianto del PM, il medico cardiologo informerà il paziente e farà firmare il consenso informato all'intervento. Il paziente non dovrà né mangiare né bere durante le sei ore precedenti l'impianto. La zona del torace in cui verrà impiantato il PM sarà accuratamente rasata e detersa con sapone disinfettante.

Dopo l'intervento

Il paziente viene riportato in sala di degenza dove il personale infermieristico si prenderà cura pm4del decorso post-operatorio, in questa fase il medico verrà ad assicurarsi del buon funzionamento del dispositivo.
È normale avvertire un po' di dolore o di indolenzimento nella zona intorno alla ferita per circa una settimana, in caso di necessità verranno somministrati antidolorifici. Durante i primi giorni si potrà avvertire la presenza del PM sotto cute ma dopo poco non la si percepirà più.
Subito dopo l'intervento è necessario:

  • Tenere pulita ed asciutta la ferita, informare immediatamente il medico se si notano segni di arrossamento, calore, gonfiore, maggior dolore in prossimità della ferita.
  • Seguire scrupolosamente gli accorgimenti per l'igiene personale, non rimuovere ne bagnare la medicazione fatta durante il ricovero. I punti, se necessario, verranno rimossi dopo circa 7 giorni.
  • Muovere delicatamente il braccio più vicino al PM, evitando di sollevare pesi e di fare bruschi movimenti.
  • Non toccare il PM, attenzione a non spostarlo dalla sede d'impianto.
  • Recarsi agli appuntamenti fissati per la rimozione dei punti di sutura ed i successivi controlli periodici del PM.

La vita con il pacemaker

Pochi giorni dopo l'intervento si potrà riprendere la vita attiva e il PM sarà sicuramente d’aiuto a migliorarne la qualità.
Vi sono poche limitazioni al movimento fisico, agli sport in genere o alla guida degli automezzi. I rapporti sessuali non sono controindicati.
La ginnastica è utile per il vostro cuore, il medico vi aiuterà a decidere qual'è il miglior livello di attività per voi. Si potranno praticare varie attività come il nuoto, la marcia, andare in bicicletta, fare jogging e le altre attività di vostro gradimento. Per evitare che il PM riceva dei colpi, è necessario evitare le attività che comportino rischi in tal senso.

Si può utilizzare

Gli elettrodomestici in buone condizioni non interferiscono con il PM . In particolare si può fare uso di computer, asciugacapelli, apparecchi elettrici, radio, televisione, stereo, coperte elettriche, aspirapolvere, stufette elettriche.
Il telefono cellulare si può usare tenendolo dall'orecchio opposto al PM, non deve mai essere tenuto nel taschino della giacca, anche se spento.

Da evitare

pm5Alcuni apparecchi che producono campi magnetici molto potenti (Risonanze magnetiche), attrezzature elettriche da lavoro (come le saldatrici), antenne radio trasmittenti, apparecchi radioamatoriali, possono interferire con il pacemaker.
Bisogna evitare di indossare accessori che possono sfregare la pelle in prossimità del PM (ad esempio zaini, bretelle).
Non attraversare aree sulle quali è apposto il simbolo di "Divieto per i portatori di PM". Consultare il medico se si avverte qualche sintomo derivante da interferenza di apparecchiature.

Tesserino identificativo del pacemaker

Alla dimissione le verrà consegnato un tesserino con indicate tutte le informazioni riguardanti il PM, è importante ricordasi di mostrarlo sempre al personale sanitario.
Portarlo sempre con se, in particolare in occasione di viaggi, e mostrarlo al personale di sicurezza degli aeroporti, delle banche, ecc.. perché il PM può attivare i sistemi di sicurezza.

Sostituzione del pacemaker

Le batterie del PM hanno una durata media attorno ai 6 anni. La carica residua della batteria verrà valutata in occasione dei controlli periodici e quando il livello della batteria diminuisce al di sotto di un certo valore, il dispositivo deve essere sostituito.
La sostituzione del PM è effettuata in regime di ricovero. Mediante un'incisione della pelle in corrispondenza del vecchio dispositivo si estrae il PM e lo si scollega dagli elettrocateteri. Si collega quindi il nuovo PM che verrà ricollocato nella tasca sottocutanea. Gli elettrocateteri verranno sostituiti solo nel caso in cui mostrino qualche segno di mal funzionamento.

Azioni sul documento
Navigazione
Informazione in evidenza
Numero verde unico Regionale
Nuovi orari di visita per caregiver e visitatori ai pazienti al Livello 2 e al Livello 3.

Ospedale aperto

Nuovi orari di visita per caregiver e visitatori ai pazienti al Livello 2 e al Livello 3.
L'Ospedale informa...