Obesità

Centro Cura dell'obesità

“Alcuni dati epidemiologici”

Secondo dati dell’OMS, la prevalenza dell’obesità a livello globale è raddoppiata dal 1980 ad oggi; nel 2008 si contavano oltre 1,4 miliardi di adulti in sovrappeso (il 35% della popolazione mondiale); di questi oltre 200 milioni di uomini e oltre 300 milioni di donne erano obesi (l’11% della popolazione mondiale). Nel frattempo, il problema ha ormai iniziato ad interessare anche le fasce più giovani della popolazione: si stima che nel 2011 ci fossero nel mondo oltre 40 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni in sovrappeso (fonte http://www.salute.gov.it).

Ormai si parla di globesity (global + obesity) in termini di diffusione globale (pandemia) e di grave minaccia per la salute pubblica e per le economie sanitarie nazionali.

 

Obesità - tasso di prevalenza negli adulti

 

Nel Rapporto sullo stato della salute nel mondo 2002, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha individuato l’inattività fisica, la scorretta alimentazione, il sovrappeso e l’obesità, l’ipercolesterolemia e il tabagismo, come i principali fattori di rischio per lo sviluppo di malattie croniche; ha così identificato nell’obesità un problema di salute pubblica di proporzioni epidemiche, la cui prevenzione rappresenta un obiettivo primario per tutti.

Nel gennaio 2004 l’OMS ha lanciato la Strategia globale per la dieta, l’attività fisica e la salute, sollecitando un’azione coordinata dei Governi, finalizzata alla salvaguardia della salute e del benessere. Nel marzo 2005 la Commissione Europea ha promosso la Piattaforma d’azione per la dieta, l’attività fisica e la salute, apportando così il contributo dell’Unione Europea alla realizzazione della strategia globale.

 

In Italia, secondo l’Istituto di Statistica ISTAT, il tasso di persone obese è del 10% e quello delle persone in sovrappeso è superiore al 35%! e purtroppo tra i giovani i dati sono ancora peggiori.

 

"Cosa significa obesità?"

Un malato è uno che vive di meno delle sue aspettative, che vive male, con limitazioni sociali e lavorative, con sofferenze psicologiche, con una qualità della vita scadente, con molte spese per farmaci, attrezzature ed abbigliamento speciale.

Abbiamo sempre pensato – e molti tragicamente lo pensano tuttora - che l’obeso in fondo è solo grosso e buffo, ha dei problemi estetici e gli basterebbe un po’ di buona volontà per risolvere la sua situazione…

Negli anni '50 furono le compagnie assicurative americane che si resero conto che il peso corporeo dei loro assicurati saliva e con esso aumentavano i rischi ed i problemi di salute. Solo alcuni decenni dopo, la classe medica ed i pazienti diventarono consapevoli dell’entità del problema e delle sue ripercussioni sulla salute e la vita sociale.

Ormai deve essere indiscutibile che l’obesità è una malattia grave, cronica, ingravescente (che peggiora con il passare degli anni) ed i pazienti colpiti vivranno meno e vivranno molto peggio dei loro coetanei magri.

Essere obesi vuol dire essere fortemente predisposti a malattie cardiorespiratorie, metaboliche, respiratorie, gastroenterologiche, ortopediche; essere obesi vuol dire avere molti problemi nella vita lavorativa e molte limitazioni nella vita sociale.

 

Tabella malattie

 

"Come posso sapere se sono in sovrappeso?"

L’indice di massa corporea IMC (o in inglese body mass index BMI) è l’indice per definire le condizioni di sovrappeso-obesità più ampiamente utilizzato, anche se dà un’informazione incompleta (ad es. non dà informazioni sulla distribuzione del grasso nell’organismo e non distingue tra massa grassa e massa magra); l'IMC è il valore numerico che si ottiene dividendo il peso (espresso in Kg) per il quadrato dell’altezza (espressa in metri)= kg/m2.

Le definizioni dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sono:

sovrappeso = IMC da 25 fino a 29

obesità = IMC uguale o superiore a 30

 

"Cosa fare per contrastare l'obesità?"

  • prevenirla con una adeguata educazione alimentare e comportamentale, riducendo la sedentarietà e aumentando l'attività fisica già a partire dall'età infantile;
  • diagnosticarla correttamente con un approccio multidisciplinare, al fine di indirizzare il paziente alla terapia più idonea;

  • impostare un trattamento dietetico, correggere gli stili di vita errati e trattare le patologie associate;

  • utilizzare metodiche endoscopiche per ridurre le comorbidità ed i rischi anestesiologici;

  • ricorrere ad un intervento chirurgico (chirurgia bariatrica) nei casi di obesità grave.

 

"Perchè rivolgersi al Galliera?"

L'attività di studio e trattamento dell'obesità e delle malattie metaboliche è storicamente radicata nel Galliera. I reparti di Medicina e di Endocrinologia, con il servizio di Dietologia, hanno sempre accolto questi pazienti; la terapia chirurgica viene eseguita costantemente da oltre quindici anni; l'attività dedicata ai pazienti obesi ha acquisito sempre più spazio ed importanza, raggiungendo numeri rispettabili e soprattutto un livello qualitativo di eccellenza. Nel 2010 è stato deliberato dall’Amministrazione del Galliera la creazione e la denominazione di Centro di Eccellenza per la Cura dell’Obesità.

Il Centro per la Cura dell’Obesità è l’unico centro ligure accreditato dalla Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle Malattie Metaboliche (S.I.C.Ob.)

 

"Il Centro"

Il Centro per la Cura dell’Obesità integra le competenze degli specialisti di strutture diverse, per offrire al paziente un percorso diagnostico completo, condiviso in tutte le sue fasi, al termine del quale potrà essere indirizzato alla migliore terapia dietologica, medica, endoscopica e chirurgica.

Il paziente obeso ed in sovrappeso che giunge al Galliera per la prima volta incontrerà uno dei medici specialistici del Centro che lo sottoporrà ad una iniziale valutazione comprendente anamnesi, esame clinico, programmazione degli esami necessari, illustrazione delle principali possibilità terapeutiche e valutazione del livello di comprensione e disponibilità ai vari trattamenti; il paziente completerà successivamente il suo percorso avendo la possibilità di incontrare tutti gli specialisti dedicati alla terapia di questa complessa malattia.

 

IMC trattamento

Azioni sul documento
Informazione in evidenza
Numero verde unico Regionale
Nuovi orari di visita per caregiver e visitatori ai pazienti al Livello 2 e al Livello 3.

Ospedale aperto

Nuovi orari di visita per caregiver e visitatori ai pazienti al Livello 2 e al Livello 3.
L'Ospedale informa...