Triage

I codici colore-gravità

codice colori PS 2021

Cliccare sull'immagine per  ingrandirla

L’applicazione del triage nel Pronto soccorso è motivata dall’aumento progressivo degli utenti che vi afferiscono, soprattutto di casi non urgenti.

Tale metodo consente di razionalizzare i tempi di attesa in funzione delle necessità dei pazienti, utilizzando quale criterio di scelta le condizioni cliniche degli stessi e non il criterio dell’ordine di arrivo. Il triage è svolto da personale infermieristico esperto e specificatamente formato che, valutando i segni ed i sintomi del paziente, identifica le condizioni potenzialmente pericolose per la vita ed attribuisce un codice di gravità al fine di stabilire le priorità di accesso alla visita medica.

L'attività del triage si articola in 4 fasi:

  1. Fase della Valutazione immediata (c.d. sulla porta): consiste nella rapida osservazione dell’aspetto generale della persona con l’obiettivo di individuare i soggetti con problemi assistenziali che necessitano di un intervento immediato.
  2. Fase della Valutazione soggettiva e oggettiva
    a. valutazione soggettiva, viene effettuata attraverso l’intervista (anamnesi mirata), 
    b. valutazione oggettiva, viene effettuata mediante la rilevazione dei segni clinici e dei parametri vitali e l’analisi della documentazione clinica disponibile.
  3. Fase della Decisione di Triage: consiste nell’assegnazione del codice di priorità, l’attuazione dei necessari provvedimenti assistenziali e l’eventuale attivazione di percorsi diagnostico-terapeutici. Nel seguito la tabella con i codici di priorità
  4. Fase della Rivalutazione: si intende la conferma o modifica del codice di priorità assegnato ai pazienti in attesa.

 

Codici di priorità

CODICE
Numero e Colore
DENOMINAZIONE
1 - CODICE ROSSO EMERGENZA - Interruzione o compromissione di una o più funzioni vitali. Accesso immediato
2 - CODICE ARANCIONE URGENZA. Compromissione delle funzioni vitali. condizione con rischio evolutivo o dolore severo. Accesso dopo i codici rossi
3 - CODICE AZZURRO URGENZA DIFFERIBILE. Condizione stabile senza rischio evolutivo con sofferenza e ricaduta sullo stato generale che solitamente richiede prestazioni complesse. Accesso dopo i codici Rossi e Arancioni
4 - CODICI VERDI URGENZA MINORE . Condizione stabile senza rischio evolutivo che solitamente richiede prestazioni diagnostico terapeutiche semplici mono-specialistiche. Accesso dopo i codici Rossi, Arancioni e Azzurri
5 - CODICI BIANCHI NON URGENZA . Condizione stabile con problema non urgente o di minima rilevanza clinica. Prestazione soggetta al pagamento del ticket. Accesso dopo i codici Rossi, Arancioni, Azzurri e Verdi.

 

 

      Azioni sul documento