Donazione sangue cordonale

Un donna che decide di donare il sangue del cordone ombelicale offre a paziente affetto da malattie ematologiche una concreta speranza di guarigione. Molte malattie vengono oggi guarite con il trapianto di cellule staminali contenute nel sangue cordonale.

Il cordone ombelicale, che se non donato viene buttato via, è una importante fonte di cellule staminali, simili a quelle contenute nel midollo osseo, che sono capaci di rigenerare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine: gli elementi fondamentali del sangue.

Il giudizio di idoneità alla donazione viene dato - dopo la 37esima settimana di gestazione - a seguito di un colloquio anamnestico con un medico del  Servizio di immunoematologia e trasfusionalePer fissare un appuntamento telefonare al numero 010 563 4410/4412.

Le strutture


La brochure multilingue


I documenti di approfondimento, consenso e questionario

Descrizione Titolo
La donazione del sangue da cordone ombelicale File Allegato A - Scheda informativa
Questionario anamnestico DocumentoQualita Allegato B - Questionario anamnestico per donazione SCO allogenica solidaristica
Chiarimenti sulla donazione di cellule staminali emopoietiche (CSE) da sangue cordonale, allogenica e solidaristica File Allegato C - Donazione SCO
Consenso alla raccolta di unità SCO per donazione allogenica a fini solidaristici File Consenso informato - form SCO101
Azioni sul documento
Nido virtuale

L'inserimento delle fotografie dei neonati è momentaneamente sospeso per problemi tecnici, le fotografie saranno inserite al più presto possibile. Ci scusiamo con gli utenti.

Percorso nascita

Foto neonati