EuroBloodNet

Network europeo per le malattie ematologiche rare

La nascita di EuroBloodNet

Forte della propria esperienza più che decennale nel settore del networking e dell’assistenza dei pazienti, la comunità scientifica ematologica europea (European hematology Association, EHA) ha dunque presentato una proposta per la creazione di un network di riferimento per le malattie ematologiche rare di linea mieloide (leucemie acute e croniche, mielodisplasie, neoplasie mieloproliferative, mastocitosi, aplasie midollari/bone marrow failure, anemie congenite, piastrinopenie, patologie della coagulazione e emocromatosi).

Il progetto EuroBloodNet include centri ematologici di eccellenza in oltre dieci Paesi europei, tra cui Humanitas Cancer Center. Lo scorso dicembre EuroBloodNet è stato approvato dalla commissione Europea come ERN per le malattie rare ematologiche.


Le azioni di EuroBloodNet


EuroBloodNet si propone di:

  1. Migliorare l’uguaglianza nella fornitura di assistenza sanitaria nell’ambito delle malattie ematologiche rare in Europa, con la creazione e il coordinamento di centri di eccellenza e la raccolta di dati dei pazienti nell’ambito di registri di patologia.
  2. Facilitare l’armonizzazione della formazione ematologica specialistica sulle malattie rare in ambito europeo, attraverso programmi di formazione medica continua.
  3. Fornire consulenza interprofessionale e favorire la condivisione delle conoscenze e lo scambio di informazioni cliniche. Ciò contribuirà alla diminuzione del numero di pazienti non diagnosticati o mal diagnosticati e al miglioramento dell’assistenza sanitaria.
  4. Promuovere la diffusione e l’attuazione di linee guida specifiche per ciascuna patologia e il loro costante aggiornamento.
  5. Promuovere lo sviluppo di studi clinici innovativi e la creazione di piattaforme e nuove tecnologie, sostenere la ricerca e l’identificazione di nuovi bersagli farmacologici.

Azioni sul documento