Attività ed indirizzi terapeutici

S.S.D. Area critica di medicina

La struttura è dedicata ad accogliere quei pazienti che per la instabilità delle condizioni cliniche necessitano di una intensità di cura con il rilevamento continuo dei parametri vitali.

Le patologie trattate non riguardano solo le malattie internistiche per cui la "mission" iniziale è stata ampliata.

Presso la S.D.D. Degenza area critica, in ottemperanza alla intensità di cura, vengono ricoverarti pazienti instabili provenienti da tutte le Unità Operative, non solo dalla Medicina; in particolare da Rianimazione, Cardiologia e dalle strutture chirurgiche  per il controllo intensivo post-operatoria per pazienti instabili nelle 24-48 ore dopo l'intervento.

Le patologie più frequentemente trattate comprendono lo scompenso cardiaco grave, lo shock da diverse cause, la tromboembolia polmonare con scompenso emodinamico, la BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva) riacutizzata (III e IV stadio ), le infezioni respiratorie acute con instabilità emodinamica, il coma metabolico, le distonie gravi che necessitano di monitoraggio.

Presso la struttura viene eseguita la ventilazione non invasiva (NIMV) tipo C-PAP per il paziente con insufficienza ventricolare acuta o B-level per il paziente con insufficienza respiratoria severa da BPCO.

Azioni sul documento