Tu sei qui: Home » Notizie » Costi standard: dalla teoria alla sperimentazione

Costi standard: dalla teoria alla sperimentazione

Appuntamento a Roma il 30 di settembre 2011 con NISan e Federsanità - Anci per parlare di costi standard. L’iniziativa fa parte di un primo nucleo di attività previste nell’accordo siglato lo scorso aprile tra il primo Network Italiano per la condivisione dei costi standard in Sanità e la Federazione, che rappresenta 189 realtà sanitarie su tutto il terriorio nazionale.

Roma, Sala Conferenze Piazza Montecitorio 123/A

L’iniziativa si inserisce all’interno delle attività previste dall’Accordo siglato lo scorso aprile tra Federsanità - ANCI e N.I.San. (Network Italiano Sanitario per la condivisione dei costi standard) il cui obiettivo è il passaggio dai costi storici ai costi standard che comporterà un salto di qualità per l’intero sistema sia in termini di un più corretto modello di allocazione delle risorse sia per l’introduzione del principio del benchmarking come stimolo a migliorare qualità ed efficienza del sistema. La giornata è anche il momento di conclusione di una serie di incontri formativi realizzati nei mesi scorsi sul tema dei costi standard.

Programma e iscrizione

www.federsanita.it

 


Newsletter n. 62 del 09 settembre 2011 - "Federsanità - ANCI"

Costi standard in sanità: un punto fermo

Tra le molte parole spese intorno alla nuova manovra economica che la situazione internazionale ha imposto al nostro Paese non sono mancate considerazioni “tombali” sull’attuazione del federalismo fiscale. Senza entrare nel merito delle valutazioni espresse da alcuni presidenti di Regione, che attengono a valutazioni politiche sulle quali non intendo pronunciarmi, mi preme però sottolineare un punto a mio avviso di fondamentale importanza: quali che siano le scelte future, credo che non si potrà comunque tornare indietro sulla scelta del metodo dei costi standard in sanità. Il lavoro che si sta compiendo con i molti Piani di rientro regionali, tutti gli studi in corso sull’organizzazione sanitaria nel nostro Paese sono ormai orientati decisamente in una prospettiva che supera la logica della “spesa storica” e assume invece quella dei costi standard, ovvero della definizione reale delle risorse necessarie per l’erogazione di un servizio. La dinamicità del sistema sanitario, ovvero le continue innovazioni cui è sottoposto (e a cui corrispondono, è bene ricordarlo, anche continue obsolescenze), impone infatti di utilizzare criteri nuovi per definire l’allocazione delle risorse, criteri capaci di valutare le reali necessità, senza rigidità “storiche”.

Se anche il modello d’insieme che riassumiamo nella formula di federalismo fiscale dovesse subire un rallentamento, cosa che mi auguro non avvenga e che sono convinto sarebbe comunque solo temporanea, l’impiego dei costi standard in sanità non potrà essere derogato, perché è ormai un’acquisizione definitiva.

Angelo Lino Del Favero
Presidente Nazionale
Federsanità - Anci

Azioni sul documento
Notizie
Gli ascensori 5, 7 e 9 sono temporaneamente in manutenzione, sono disponibili percorsi alternativi

Ascensori fermi per manutenzione

Gli ascensori 5, 7 e 9 sono temporaneamente in manutenzione, sono disponibili percorsi alternativi
Intervista alla dott.ssa Alessandra Gennari, dirigente medico S.C. Oncologia medica.

Vita da ricercatore

Intervista alla dott.ssa Alessandra Gennari, dirigente medico S.C. Oncologia medica.
 Conferenza internazionale: "BIM, digitale e l'evoluzione delle costruzioni in Italia".

Fiera di Bologna, 19 - 20 ottobre

Conferenza internazionale: "BIM, digitale e l'evoluzione delle costruzioni in Italia".
Zampini: « Accordo con l'Università e scambio di esperienze».

Galliera, un ponte con l'Iran per medici, ricercatori e malati

Zampini: « Accordo con l'Università e scambio di esperienze».
Intervista all'Ing. Elisa Spallarossa - S.C. RUP Nuovo Galliera.

Building Information Modeling (B.I.M.)

Intervista all'Ing. Elisa Spallarossa - S.C. RUP Nuovo Galliera.
Il Punto CUP, situato al piano inferiore del padiglione A [-1A], fino al 31 ottobre chiuderà alle ore 13:00.

CUP 3 - Variazione di orario

Il Punto CUP, situato al piano inferiore del padiglione A [-1A], fino al 31 ottobre chiuderà alle ore 13:00.
L'Ospedale informa...